Pasian di Prato cede per 34-18 a Polcenigo

Test importante per la prima squadra del Rugby Club Pasian di Prato, impegnata a Polcenigo. Su un campo dalle ridotte dimensioni e contro una squadra coriacea, esperta e altamente combattiva, le Linci evidenziano le loro criticità: disciplina, forza fisica e aggressività, sulle quali lo Staff dovrà lavorare nelle prossime settimane.

LA PARTITA. Nonostante il vantaggio per 0-8, grazie alla meta di capitan Montorfano (4’) e al piazzato di Bombonati (25’), le Linci si complicano la vita con due espulsioni temporanee in successione (al 19’ Rusin e al 30’ Colabelli), costringendo di fatto la squadra a giocare il secondo quarto di gara con un giocatore in meno. Il Pedemontana Livenza ne approfitta e va in meta al 30’, con relativa trasformazione (7-8). Nei dieci minuti successivi le Linci vanificano le percussioni dei padroni di casa, chiudendo avanti di un punto la prima frazione.

Nella ripresa, la svolta. Dopo il piazzato di Bombonati al 2’ (7-11), i locali incrementano il loro incessante gioco ‘dritto per dritto’, andando in meta al 6’ e portandosi per la prima volta in vantaggio (14-11). Da quel momento metteranno ancora a segno due piazzati (9’ e 12’) e la terza e quarta meta al 15’ e 22’ (34-11). Raggiunto il bonus, il Livenza inizia a controllare la partita con calci in profondità. Accade allora al 32’ , dopo una risalita del campo con azioni multifase, che le Linci vadano meritatamente in meta, grazie alla percussione di Giannangeli, con trasformazione di Bombonati (18 a 34). Gli ultimi otto minuti sono di pura sofferenza, ma il Pasian resiste alla veemenza degli avversari e impedisce loro di violare nuovamente l’area di meta.

Leave a Reply