Under 16

La partita di sabato 26, purtroppo, è stata vinta a tavolino dall’U16 della Junior Rugby Udine per il mancato schieramento del numero adeguato di giocatori da parte dell’avversario, la Rugby Udine Union 2. Il match è stato disputato in amichevole per il rispetto dei presenti. Gara non ad alta intensità, ma che è comunque servita agli udinesi della Junior per mostrare i buoni progressi sviluppati sotto il piano del gioco, evidenziando un buon movimento offensivo e concretizzando molto di più tutta la mole di gioco. Per il resto la partita non ha molto altro da dire: aspettiamo la gara in casa, a Pasian di Prato, contro il Rugby Alpago che senz’altro si dimostrerà un avversario ostico per i friulani.

Una domenica non proprio da incorniciare per i ragazzi dell’U16 della Junior Rugby Udine, che si presenta a Pordenone con una formazione priva di tanti ragazzi alle prese con malanni di stagione, cosa che comunque non giustifica la prestazione sottotono. Gli udinesi, infatti, sono scesi in campo con una mentalità sbagliata.

La partita è sempre in equilibrio anche se, quando i bianconeri decidono di voler fare del rugby, ci riescono e anche bene, esprimendo un buon gioco con ripetute fasi in avanzamento. Purtroppo queste fasi alterne non bastano per vincere la partita, che si chiude in parità sul 17-17.

Importante è iniziare a cambiare mentalità e fare buone prestazioni non solo con squadre che, sulla carta, risultano più competitive di altre, ma riuscire a trovare continuità in tutti i match del girone.

Dopo la vittoria nella prima di campionato con il Rugby Piave e la convincente prestazione contro gli inglesi, l’U16 della Rugby Udine Junior aveva bisogno di una conferma sulla crescita della squadra, e così è stato, contro un avversario di tutto rispetto come il Conegliano, squadra già ben consolidata. La partita è stata combattuta fino alle fine: i friulani sono passati in vantaggio, raggiunti poi dal Conegliano. I veneti riescono poi a mettere a segno la marcatura del momentaneo vantaggio che, però, dura poco, perché i ragazzi della Junior sono stati molto bravi e tenaci a reagire e realizzare, a fine match, i tre punti che sono valsi il successo. Tra le note positive la crescita della squadra in fase di sviluppo del gioco, anche se ancora poco concreta per la mole di rugby che produce. Sempre solida, invece, la difesa.

Inizia con una vittoria per 7-12 il campionato dei ragazzi dell’Under 16 sul campo del Rugby Piave. Nonostante alcune difficoltà in fase difensiva e qualche errore individuale, soprattutto nella fase iniziale della partita, i friulani hanno messo in luce alcuni miglioramenti, anche se il lavoro da fare è ancora molto. Una nota positiva è senz’altro la crescita del gruppo, sempre più unito e determinato. Il match sostanzialmente si è svolto con grande equilibrio e i veneti, a parte la segnatura dovuta a un errore individuale, non sono mai riusciti a impensierire la difesa udinese. Per quanto riguarda la fase d’attacco, i ragazzi devono imparare a concretizzare maggiormente la mole di gioco sviluppata. Comunque…buona la prima!

Chi ben comincia è a metà dell'opera, recita un vecchio adagio.
La formazione under 16 della Udine Rugby Junior domenica 18 ottobre non poteva iniziare nel migliore dei modi la nuova avventura nel girone élite del campionato di categoria: vittoria “corsara” per 12 a 10 sul campo di San Donà, una delle società storiche della pallovale italiana.

Read more...

Dal 2 al 4 maggio l'under 16 dell'Udine Rugby Junior è stata impegnata nella prima trasferta-gemellaggio in terra inglese. La società friulana si è recata a Towcester nel Northamptonshire per ricambiare la visita che la squadra dei Towcestrians RFC aveva fatto al nostro club nella primavera scorsa. Una trasferta impegnativa con 53 tra tecnici, dirigenti, genitori e ben 31 giocatori.
Sabato pomeriggio, dopo l'arrivo all'aereoporto di Gatwick, il gruppo si è trasferito a Towcester e immediatamente, dopo i saluti di rito, si è tenuta una breve seduta d'allenamento: un "ice breacking" così da permettere ai ragazzi di conoscersi.

Read more...

Categorie di news:

Go to top