Sabato si è giocata la prima giornata della seconda fase del Campionato Under 14. Il Rugby Club Pasian di Prato era impegnato a Codroipo nel triangolare con i padroni di casa e la Juvenilia. La squadra è molto rimaneggiata a causa dall'influenza – ben cinque le assenze – e alcuni ragazzi fuori ruolo.

La prima partita è contro i padroni di casa che partono subito forte, ma il Pasian è bravo a difendersi, andando anche in vantaggio. Gli avversari, però, riescono a prendere in mano le redini del gioco, allungando nel punteggio. I pasianesi costruiscono belle azioni in attacco ma non riescono a essere incisivi in difesa; salita e placcaggio uno contro uno i punti deboli, dove i codroipesi trovano spazi per passare agevolmente. Il match termina 22-15.

Nella seconda gara, Pasian parte male, andando in svantaggio alla prima azione. L’attacco subito, però, dà una svegliata ai ragazzi che iniziano a macinare gioco e migliorano la difesa uno contro uno. La salita non eccelle, ma i pasianesi riescono comunque a fermare gli avversari. Il Bagnaria gioca bene, costruisce buone azioni in attacco e difende bene intorno ai punti d'incontro, dove il Pasian non trova gli spazi e così esplora le zone esterne del campo. La partita si chiude con un successo per 20-14.

 

“Tutto sommato la trasferta è stata positiva”, analizza coach Bombonati. “Eravamo in difficoltà con la formazione e tra la prima e la seconda partita si è fermato ai box un altro ragazzo, per cui siamo scesi in campo con 13 giocatori. Tutti, però, sono stati bravissimi a sopperire alle molte assenze. È stata la mia prima uscita con il gruppo e adesso sappiamo come e dove lavorare. Sicuramente ci alleneremo sul gioco al piede, dato che abbiamo segnato sette mete, ma nessuna trasformazione”.

“Abbiamo pagato le assenze di sei giocatori ma dobbiamo riprendere la salita difensiva, la pulizia e la conservazione del pallone all'interno della ruck”, gli fa eco coach Taddio.

Categorie di news:

Go to top