Under 18

Domenica positiva per l’Under 18 della Junior, impegnata contro il Tarvisium: anche se i ragazzi non hanno ottenuto la vittoria, s’inizia a intravedere un’idea di gioco di squadra. Il lavoro che i tecnici stanno facendo con i giovani e inesperti giocatori, insomma, sta dando i primi risultati. Il match parte con gli udinesi che vogliono imporre il proprio gioco, ma non riescono a capitalizzare la grande mole di occasioni. Alla prima disattenzione, però, la Junior subisce la meta dei trevigiani. La partita continua in equilibrio fino a metà del primo tempo, quando il Tarvisium riesce a segnare per altre due volte. Nella ripresa, i veneti vanno subito in meta; i ragazzi di Montorfano e Cittaro cercano di segnare, ma non riescono nell’obiettivo, complice un’ottima difesa dei trevigiani, che vincono per 27-0. “Siamo soddisfatti per il gioco espresso dai ragazzi che, piano piano, stanno prendendo confidenza e iniziano a comprendere il progetto di gioco”, analizzano gli allenatori.

Ancora una domenica difficilissima per la neonata Under 18 della Junior. A Pasian di Prato, i ragazzi di Montorfano e Cittaro hanno subito una pesante sconfitta contro la forte compagine di Oderzo. Le mura amiche non hanno aiutato i giovani atleti udinesi che hanno subìto la pressione degli opitergini fin dalle prime battute. “Non siamo riusciti a difendere in maniera ordinata dopo la seconda o terza fase e, quindi, Oderzo ha avuto vita facile al largo”, analizzano i tecnici. “Dobbiamo lavorare molto sulla distribuzione difensiva, perché non siamo ancora ordinati. Il lato positivo della giornata è stato il placcaggio, migliorato rispetto a domenica scorsa”.

Brutta sconfitta per l'U18 della Junior Rugby Udine, impegnata domenica sul campo di Casale. I padroni di casa mettono subito sotto pressione i ragazzi di Montorfano e Cittaro che, per i primi 15 minuti, resistono allo strapotere dei trevigiani. Nel corso del primo tempo, però, emerge il divario fisico e tecnico tra le due formazioni. Nella ripresa, Udine parte bene, riuscendo finalmente a esprimere il suo rugby e a mettere sotto pressione la difesa trevigiana. Arriva così l’unica meta dell'incontro. Gli ultimi 20 minuti diventano un monologo del Casale e la partita si conclude con una pesante sconfitta per i ragazzi friulani. A fine match, nonostante il passivo, i tecnici sottolineano l’impegno e la voglia di non mollare dei ragazzi. Nota positiva l'inserimento di altri due ragazzi alla prima esperienza rugbystica. In settimana si lavorerà per cercare di curare l'aspetto difensivo sull’uno contro uno che è stato molto carente durante l'arco del match.

Domenica storica per la Udine RFC Junior che, per la prima volta, ha schierato una formazione Under 18, concludendo così il ciclo del settore giovanile. I ragazzi dei tecnici Damian Montorfano e Francesco Cittaro hanno affrontato il Trieste nel campionato territoriale di categoria. Partita combattutissima e giocata con il cuore da parte dei ragazzi di Pasian di Prato che hanno superato le difficoltà tecniche, cercando sempre di rispondere colpo su colpo ai giuliani, molto più esperti e organizzati.

Il Venjulia ha portato a casa la partita per 27-17, ma i ragazzi della Junior non hanno affatto demeritato. “Peccato per qualche errore di inesperienza e di gestione nei momenti critici della partita”, hanno analizzato i tecnici. “Siamo molto soddisfatti dall'attitudine della squadra per tutta la durata del match. Sappiamo che c'è ancora molto lavoro da fare, ma se queste sono le basi di partenza le prospettive sono veramente ottime”.

Entrando nella cronaca, la gara è stata giocata sotto la pioggia, contro una formazione molto più evoluta a livello di gioco. Udine ha schierato molti giocatori in ruoli per loro assolutamente nuovi o addirittura alla prima esperienza in assoluto. Trieste è partita subito alla grande, mettendo sotto pressione la difesa friulana che è riuscita a reggere con ordine. Il 15 di Iurkic riesce ad andare in vantaggio solo per un calcio di liberazione sbagliato dalla Junior. Pian piano, gli udinesi trovano fiducia e si affacciano nella metà campo del Trieste, segnando pure una meta dopo tre/quattro fasi degli avanti. Complice la pioggia e l'inesperienza del triangolo difensivo, però, i giuliani si riportano in vantaggio.

Il secondo tempo parte subito con una meta del Venjulia che, però, non demoralizza i giocatori allenati dal duo Montorfano - Cittaro che continuano ad attaccare, creando un buon gioco corale. Su due errori dei giovani atleti della Junior arrivano le ultime due marcature giuliane. Nell’arrembaggio finale, i ragazzi di Pasian di Prato trovano una bella segnatura, ma un calcio del Venjulia fissa il risultato sul 27 a 17.

Categorie di news:

Go to top