Tutte le notizie

Serata più che positiva per le Linci U14 di Pasian di Prato che, sabato 3, si sono imposte nettamente sul campo del Venjulia per 0-104. Trieste, ancora poco maturo, mette in risalto buone capacità fisiche e tecniche dei friulani.

La partita è per lo più a senso unico: le linci dimostrano di saper spostare il pallone con una certa velocità, riuscendo ad andare più volte in meta. Bisogna, comunque, rendere merito ai ragazzi giuliani che, nonostante il pesante parziale, non hanno mai mollato per tutta la durata della partita.

Test importante per la prima squadra del Rugby Club Pasian di Prato, impegnata a Polcenigo. Su un campo dalle ridotte dimensioni e contro una squadra coriacea, esperta e altamente combattiva, le Linci evidenziano le loro criticità: disciplina, forza fisica e aggressività, sulle quali lo Staff dovrà lavorare nelle prossime settimane.

LA PARTITA. Nonostante il vantaggio per 0-8, grazie alla meta di capitan Montorfano (4’) e al piazzato di Bombonati (25’), le Linci si complicano la vita con due espulsioni temporanee in successione (al 19’ Rusin e al 30’ Colabelli), costringendo di fatto la squadra a giocare il secondo quarto di gara con un giocatore in meno. Il Pedemontana Livenza ne approfitta e va in meta al 30’, con relativa trasformazione (7-8). Nei dieci minuti successivi le Linci vanificano le percussioni dei padroni di casa, chiudendo avanti di un punto la prima frazione.

Nella ripresa, la svolta. Dopo il piazzato di Bombonati al 2’ (7-11), i locali incrementano il loro incessante gioco ‘dritto per dritto’, andando in meta al 6’ e portandosi per la prima volta in vantaggio (14-11). Da quel momento metteranno ancora a segno due piazzati (9’ e 12’) e la terza e quarta meta al 15’ e 22’ (34-11). Raggiunto il bonus, il Livenza inizia a controllare la partita con calci in profondità. Accade allora al 32’ , dopo una risalita del campo con azioni multifase, che le Linci vadano meritatamente in meta, grazie alla percussione di Giannangeli, con trasformazione di Bombonati (18 a 34). Gli ultimi otto minuti sono di pura sofferenza, ma il Pasian resiste alla veemenza degli avversari e impedisce loro di violare nuovamente l’area di meta.

Il nostro minirugby è stato impegnato nel concentramento di Oderzo con U6, 8 e 10, mentre le Linci U12 hanno partecipato al raggruppamento di Castelfranco Veneto.

UNDER 6. Il Pasian di Prato, vista la grande partecipazione dei bimbi, schiera due formazioni U6 perfettamente equilibrate. Quattro le partite disputate, contro Pordenone e Oderzo. Le Linci si sono distinte per la coesione vista in campo, che ha permesso di vincere tutti e quattro gli incontri. Gli allenatori sono orgogliosi perché vedono che il lavoro svolto in allenamento viene messo in pratica sul campo.

UNDER 8. Al concentramento di Oderzo, l'U8 presenta due squadre, divise per età. I più piccoli riescono a fare molte cose positive nella prima partita, mentre nelle altre due non sono stati molto presenti, anche per la differenza d'età rispetto alle altre formazioni. I grandi, invece, sono stati molto bravi a portare avanti quanto imparato in settimana, dimostrando così i costanti progressi dall'avvio di stagione. “Continueremo a lavorare per far crescere questo bellissimo gruppo”, commentano gli allenatori.

UNDER 10. Medaglia a doppia faccia, una bella e una brutta, per le linci U10, schierate in campo con due squadre divise per competenze e attitudine al gioco. Il primo 'lato' ha dimostrato diverse lacune, legate all'esperienza ma anche, in qualche caso, allo scarso interesse al gioco. L'altra faccia, invece, ha dimostrato un buon carattere, agressivo in fase di sostegno e recupero, sopratutto con San Donà e Oderzo. L'ultima partita con il Pordenone, in bilico fino alla fine, termina in parità, complice qualche piccola ingenuità in alcune fasi di gioco. Peccato perchè il Pasian avrebbe potuto aggiudicarsi il primato delle tre vittorie. Per gli allenatori sono comunque arrivati spunti interessanti da sviluppare in allenamento.

UNDER 12. Il Rugby Club Pasian di Prato U12 come detto ha partecipato al raggruppamento di Castelfranco. Le Linci si sono distinte contro tutti gli avversari, uscendo a testa alta dagli scontri. Da migliorare la preparazione atletica che, spesso, non ha permesso un gioco lucido. In conclusione i ragazzi possono essere soddisfatti, ma devono puntare a migliorare ancora!

Successo, nonostante il maltempo, per il primo raggruppamento casalingo del Rugby Club Pasian di Prato. In campo tutte le categorie del minirugby, con la sola esclusione dell’Under 6. La pioggia intensa ha consentito ai piccoli atleti di vivere il divertimento del rugby… allo stato puro.

UNDER 8. L’U8 schiera due squadre, una dei grandi  e una con i piccoli. La prima riesce a spazzare via anche il fango, senza risparmiare niente e nessuno. I piccoli, invece, hanno giocato contro bambini più grandi di loro e si sono fatti un po’ fermare dalla paura, ma comunque si sono difesi e divertiti. Questo, alla fine, è quello che conta. “Continueremo a lavorare per farli crescere e maturare”, commentano i tecnici, “mentre con i grandi inizieremo a introdurre cose più avanzate”.


UNDER 10. Nonostante il terreno pesante, le due squadre U10 delle Linci, schierate per età e competenze, sono riuscite a fare un buon gioco, a tratti con aggressività sportiva, sorprendendo anche allenatori e accompagnatori. La formazione 2, più tecnica, pur inserendo elementi nuovi e ragazzi saliti dall'U8, ha dominato il concentramento con giocate di pregio e rifiniture da manuale. La squadra 1, con atleti meno esperti e alcuni veterani, ha dimostrato di essere all'altezza delle altre compagini regionali, mostrando un gioco vivace, basato sul possesso della palla e con spunti di velocità. Molto gradito il tuffo finale nelle pozze d’acqua: il vincitore è l’allenatore Claudio, che ha planato a 13 metri di distanza… tutto di pancia!


UNDER 12. Nel primo appuntamento tra le mura del polisportivo Pasian di Prato, l’U12 si misura con il Venjulia Trieste e la squadra mista formata da elementi di Black Ducks Gemona, Juvenilia Bagnaria Arsa e Tricesimo. Il direttore di raggruppamento propone un girone con andata e ritorno, in modo da alternare più volte le avversarie. I pasianesi forniscono una buona prestazione in tutti gli incontri e dimostrano di applicare bene quanto testato in allenamento. In particolare, hanno dato prova di essere molto uniti, con azioni corali, nelle quali ognuno ha dato il massimo per la squadra. “C’è materiale su cui lavorare e spazi per migliorare”, commentano i tecnici, “ma sicuramente la base di partenza è molto buona. La prossima settimana ci aspetta la trasferta a Castelfranco Veneto con un raggruppamento Under 12”.

Bella domenica per il settore minirugby del Pasian di Prato, impegnato nel concentramento di Conegliano. Vediamo come sono andate le nostre squadre.

UNDER 6. A Conegliano, le Linci U6 si schierano in 10, divise in quattro squadre colorate. Pur non essendo assieme, i piccoli atleti hanno dimostrato spirito di gruppo con i bambini che non conoscevano e hanno giocato con grinta, determinazione e grande divertimento! Gli allenatori sono molto soddisfatti!

UNDER 8. Le Linci dell’U8 schierano una sola formazione a Conegliano, che riesce a passare al primo posto nel girone della mattina, contro squadre di livello, guadagnando così la semifinale. Purtroppo nel pomeriggio la stanchezza si è fatta sentire. La mancanza di concentrazione ha un po’ penalizzato i ragazzi nella seconda fase, ma centrano comunque un bel quarto posto, giocando, seppure a tratti, con tanta grinta. “Continueremo a lavorare per ottenere più resistenza fisica e concentrazione”, commentano gli allenatori.

UNDER 10. Inizio scoppiettante per l’U10 al torneo di Conegliano, che supera per 3-1 gli amici della Benetton; nelle successive partite, con Casale e Conegliano, le Linci non sono state in grado di reagire contro squadre più dotate fisicamente e strutturate più alle prestanza fisica che a quella atletica. Nelle fasi finali il ritmo non è cambiato: i ragazzi hanno adottato un atteggiamento individuale e non collettivo, non sono riuscite a rimettere in campo quanto visto nella prima partita, basata su possesso palla con passaggi di buona qualità. L’ultima gara si è chiusa in pareggio, contro una quadra di livello tecnico inferiore. Anche qui la scarsa attenzione e la salita difensiva ritardata non hanno consentito di ottenere un'altra vittoria. Insomma serve più concentrazione per far valere il duro lavoro durante gli allenamenti.

UNDER 12. A Conegliano, le linci U12 hanno lottato fino all'ultimo contro le squadre schierate da Casale, Piave e dai padroni di casa, vincendo, purtroppo, solo in un’occasione. Giornata comunque positiva per i friulani che si sono potuti confrontare con avversari provenienti da ambienti diversi dal solito. Pasian di Prato è uscito a testa alta dagli scontri ed è pronto a migliorare.

Buona partita dell’Under 18 del Rugby Club Pasian di Prato, di scena davanti al pubblico amico contro il Villorba. Le Linci partono subito convinte e mettono sotto pressione la compagine trevigiana. Nei primi venti minuti riescono a segnare e a regalare un ottimo gioco, dinamico e corale. I ragazzi del Villorba, per tutta la partita, hanno cercato di mettere in difficoltà i giovani friulani ma, complici un’ottima difesa e un rugby ordinato e d’insieme, i padroni di casa hanno respinto ogni velleità degli ospiti. Ottima prova di tutto il gruppo che, quando riesce a spostare il pallone per cercare gli intervalli, diventa veramente difficile da fermare. Onore al Villorba che non ha mai mollato e, fino a fine partita, ha giocato e creato ottime occasioni da meta.

Categorie di news:

Go to top